Estasi di San Filippo Neri (Rosselli)


Matteo Rosselli (1579-1650) Estasi di San Filippo Neri olio su tela, 270×200 cm

Castelfranco di Sopra, oratorio di San Filippo Neri

La tela, datata 1640, è opera di Matteo Rosselli, caposcuola del Seicento fiorentino, tornato stabilmente a Firenze nello stesso anno. L’attribuzione è resa certa dal confronto con il dipinto con San Gaetano da Thiene e Sant’Andrea Avellino in adorazione della Trinità realizzato dal Rosselli per la seconda cappella Bonsi in San Gaetano a Firenze. Siglata e datata 1640, la tela fiorentina costituisce un termine di paragone fondamentale. L’oratorio che gli abitanti di Castelfranco si erano impegnati  ad  erigere intitolandolo a San Filippo Neri, da essi giudicato un loro concittadino, fu portato a termine nel 1631, sette anni dopo la canonizzazione. Nel 1635 si iniziò a correre il palio istituendo nello stesso anno una congregazione di cinquanta sacerdoti incaricati di tenere accesa la devozione del popolo .